Convento di Piedigrotta

Convento

Con la legge della soppressione del 1865 gli Ordini religiosi furono messi fuori dalle loro case, passate al governo e spesso messe all’asta. I frati cappuccini della Provincia di Napoli, dispersi, trovarono il loro punto d’incontro nella prima casa propria, costruita con grandi sacrifici.

Il 2 luglio 1879 ci fu l’inaugurazione del nuovo convento di Napoli al corso Vittorio Emanuele, detto comunemente di “Piedigrotta”, ma già era abitato dai frati da circa un anno. Il definitorio generale il 20 novembre 1878, “ al fine di togliere ogni inconveniente che potesse nascere”, lo aveva dichiarato “convento generalizio”.

Al momento dell’inaugurazione della chiesa ci fu un tale concorso di nobili e popolo al mattino e pomeriggio, per cui si fece ricorso all’intervento della forza pubblica. Tra gli illustri ospiti, acquistò particolare significato la presenza dell’arcivescovo di Napoli Guglielmo Sanfelice. Sull’altare maggiore è collocata in un artistico tempietto la statua dell’Immacolata dello scultore Tito Angelini.

 


Località

Convento dei Cappuccini

Corso Vittorio Emanuele, 730

Piedigrotta (Na) 80122

Te. 081662432



Foto Gallery